Utilità per i committenti

Il Sistema Informativo SICO ha la finalità di semplificare le modalità di raccolta e invio di dati e informazioni statistiche e amministrative concernenti gli interventi e i cantieri edili. L'invio di tali dati e informazioni è una incombenza dei committenti che viene sovente svolta con la collaborazione di professionisti che agiscono in qualità di loro ausiliari tecnici.

Il software infatti supporta:
- la compilazione delle informazioni da inviare obbligatoriamente a AUSL, DTL e all'amministrazione concedente, ai sensi del Decreto Legislativo 81/2008 e s.m.i. (canale “Notifiche”), consentendo anche la loro stampa tramite modulistica standard e la trasmissione di altri dati utili alla sicurezza nei cantieri per tutti i Comuni della regione Emilia-Romagna. A seguito della definizione in Emilia-Romagna della NUR  (Notifica Unica Regionale) avvenuta con deliberazione 217/2013 della Giunta Regionale, è previsto l'inserimento nel sistema di informazioni integrative riguardanti la sicurezza nei cantieri e la regolarità dei titoli abilitativi da compilarsi obbligatoriamente attraverso il sistema informativo SICO a partire dal 30 settembre 2013.
- il rilascio degli estremi (protocollo SICO) per l'ottenimento dei contributi previsti in applicazione delle Ordinanze commissariali riguardanti interventi correlati agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, previa compilazione della Notifica Preliminare nella versione integrata resa disponibile al sito www.progettosico.it.
- la compilazione di dati statistici sull’attività edilizia derivante dai diversi titoli e regimi abilitativi, comprese quelle richieste dalla Rilevazione statistica dei Permessi di costruire, DIA, Edilizia pubblica per ottemperare al debito statistico nei contronti di Istat (canale “Pratiche”), ai sensi del D.lgs. 6/9/1989 n. 322 e dal DPCM 3/8/2009.

Dopo la fase di prima implementazione regionale, che prevede ancora documentazione cartacea in parallelo all'uitilizzo in forma sperimentale della posta elettronica sino al settembre 2013, è prevista la progressiva dematerializzazione degli atti fino alla loro trasmissione esclusivamente in via telematica, con riduzione di costi e di tempi per cittadini e operatori professionali, quando il sistema sarà stato opportunamente testato e totalmente a regime.